Conversione patente estera U.E. ed extra U.E.

Con aggiornamento periodico dal parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, vengono elencati tutti i Paesi con i quali esistono rapporti di reciprocità per la conversione di una patente di un cittadino straniero.

PATENTE COMUNITARIA
I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell’U.E. possono:

  • guidare i veicoli per i quali è valida la loro patente e non hanno
  • nessun obbligo di conversione (dopo un anno dall’acquisizione della residenza) 

E’ consigliato richiedere ed ottenere in alternativa:

  • la conversione oppure
  • il riconoscimento della validità della propria patente.

Chi non provvede a nessuna di queste opzioni deve, comunque, seguire le regole e le norme italiane per il rinnovo e per le sanzioni.

PATENTE NON COMUNITARIA
I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato extra U.E. possono:

  • guidare i veicoli per i quali è valida la loro patente ma hanno l’obbligo di
  • essere in possesso della patente Internazionale o di una copia della patente estera tradotta
  • di convertirla dopo un anno dall’acquisizione della residenza

Trascorso il periodo di un anno è obbligatorio ottenere (con pratica amministrativa o con esame) la patente seguendo la normativa italiana e basandosi sull’elenco che segue.

Elenco aggiornato:

  • Albania (fino al 15 agosto 2014)
  • Algeria
  • Argentina
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • El Salvador (fino al 19 settembre 2014)
  • Ecuador (fino al 12 marzo 2017)
  • Estonia
  • Filippine
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Giappone
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Lettonia
  • Libi
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Macedonia
  • Malta
  • Marocco
  • Moldova
  • Norvegia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Principato di Monaco
  • Repubblica Ceca
  • Repubblica di Corea (Corea del Sud)
  • Repubblica Slovacca
  • Romania
  • San Marino
  • Serbia (fino all’8 aprile 2018)
  • Slovenia
  • Spagna
  • Sri Lanka (fino al 14 novembre 2016)
  • Svezia
  • Svizzera
  • Taiwan
  • Tunisia
  • Turchia
  • Ungheria
  • Uruguay (fino al 12 dicembre 2014)

Per i seguenti Paesi è autorizzata la conversione solo per alcuni cittadini:

  • Canada (personale diplomatico e consolare)
  • Cile (personale diplomatico e loro familiari)
  • Stati Uniti (personale diplomatico e loro familiari)
  • Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari)